Africa per L’Africa

201702.01
0

Molte regioni del mondo soffrono di una povertà estrema e persistente dovuta a conflitti o a politiche di governo deboli. La regione che è maggiormente alla deriva è l’Africa sub-sahariana; un bambino che vi nasce oggi ha solamente un terzo delle possibilità di raggiungere i 65 anni di età.

Al di la delle retoriche, le origini di una strategia di successo per lo sviluppo in queste regioni vanno cercate oltre la teoria del “buon governo”. Molti Paesi hanno bisogno di importanti  investimenti pubblici per poter superare: gli alti costi di trasporto nella regione, i mercati di piccole dimensioni, l’agricoltura a bassa produttività, le condizioni agroclimatiche avverse, il grande peso delle malattie e la lenta diffusione delle tecnologie provenienti dall’estero.
Uno degli argomenti chiave del Progetto ONU del Millennio è che le sfide strutturali dell’Africa si possono e si devono superare attraverso un programma intensivo di investimenti pubblici. In questo contesto si inserisce il cosiddetto “Piano Marshall” europeo per l’Africa, attraverso cui verranno mobilitati più di 44 miliardi di euro di investimenti. Il piano è il primo evento su scala planetaria che segue il piano di azione di Addis Abeba che mira alla collaborazione di attori pubblici e privati. Infatti un investimento produttivo ha possibilità di successo in economie in crescita, come quelle africane con 500 milioni di nuovi possibili consumatori. Gli obiettivi del millennio guideranno questo piano con l’obiettivo di creare uno sviluppo economico equo, inclusivo e sostenibile.

Nel lungo periodo questo permetterà di far fronte alle cause profonde dell’immigrazione dall’Africa verso l’Europa. Nel mondo più di 60 milioni di persone sono emigrate in cerca di una vita migliore. Il Nord Africa e il Medio Oriente ne stanno accogliendo il 40% e l’Africa sub sahariana un altro 30%. Con una tale pressione ai suoi confini l’Unione Europea non può rimanere immobile. Investire in Africa non vuol dire quindi solo creare sviluppo in un continente martoriato da guerre e malattie, ma anche investire sulla stabilità del Continente Europeo.

La Fondazione per la Collaborazione tra i popoli, TAB Associazione, Circolo di Studi Diplomatici, Limes – Rivista di Geopolitca, Nunziante Magrone sono lieti di invitare alla Conferenza “L’Africa per L’Africa”.

L’evento si terrà il 28 Febbraio 2017 presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei Deputati Palazzo del Seminario – ingresso via del Seminario 76.

Per maggiori informazioni e accreditamento:
Locandina